Cicciolina Make Art

La mia vera trasgressione oggi si chiama “Cicciolina Make Art”.

Da sempre sono stata nella culla dell’ Arte Contemporanea in qualsiasi espressione essa sia, dalle opere visive alle opere musicali, proprio oggi questo passaggio salda definitivamente il legame tra l’artista, l’action painting e anche il suo genere musicale “Cicciolina Inno alla trasgressione artistica”. Saranno anche le sonorità delle mie canzoni, utilizzate per la realizzazione di ogni singola opera illustrativa astratta, che portano il livello di concentrazione all’estremo durante le esposizioni d’arte, diventando così unico ed essenziale il legame tra la tela e l’io più profondo dell’ ICONA POP GLOBAL più conosciuta al Mondo.

L’ inizio della mia carriera artistica è sempre stato corredato da una sorta di arte figurativa, dalla fotografia di cui ancora oggi sono “musa” di grandi fotografi internazionali ad “ICONA” della moda per sfilate su importanti passerelle di stilisti europei, ad oggi sono rimasta in ottimi rapporti con molti stilisti: Jean Paul Gaultier, Paco Rabanne, Riccardo Tisci, Mariuccia Prada e tanti altri che ancora oggi, magari, vogliono la mia collaborazione. Sono un’ artista autodidatta al 100% perché è nel mio DNA la creatività a 360° : la fotografia è arte, come è espressione artistica fare la modella per i più grandi stilisti di moda, ma non mi sono solo fermata ai tessuti. Gli unici tessuti che ora tratto sono le tele delle mie opere d’arte surrealistiche e la mia tecno-painting si impadronisce di me, e diventa un vero stile di vita!

Ogni mia opera d’ arte è il frutto di un totale coinvolgimento verso la tela, e quando questo coinvolgimento mi porta al completamento di un' opera, allora posso firmarla. Per ricaricare le idee poi ci vuole tempo, e per firmare un' altra opera può trascorrere diverso tempo. Inoltre eseguo un lavoro scrupoloso per ogni mia composizione artistica: all’ acquirente fornisco l’ autenticità con fotografia e numero di edizione. Le mie opere sono tutte catalogate e schedate, all’ attivo ho più di una decina di grandi opere surrealistiche le cui dimensioni sono in genere di 150 / 200 cm x 110 cm.

Il mio impegno esecutivo ed esclusivo nel mondo dell’ arte contemporanea si esprime oggi nel rappresentare in una serie di opere d’arte la mia vita e la mia carriera dal cinema alla politica, ripeto con grande entusiasmo perché la vera opera d’arte è la vita di ognuno di noi! Il mio vero talento è sempre stato quello della fotografia e dell’ arte illustrativa, sin dai tempi in cui Riccardo Schicchi amava passare ore e ore a fotografarmi immersa nella natura o ad immortalarmi in scene di erotismo assolutamente fantastiche e vivaci, ma mai volgari.

Scene surreali, momenti chiave della mia carriera nel cinema, nella politica, nello spettacolo con nudi surreali e collages coloratissimi, che oggi denotano in me una sensualità ed una vitalità molto spiccate.

Proprio nel mese di ottobre del 2015, alcune mie opere d’arte sono state esposte al Museo “Francesco Ribezzo” a Brindisi, nel quale sono stata madrina dell’ evento per il Premio Internazionale Virgilio, mentre nel mese di marzo del 2017 alcune delle mie più suggestive opere artistiche sono state esposte a Torino nel corso di un evento che ha riunito i più grandi artisti dell’ arte erotica nazionali ed esteri.

In queste pagine mi è d’obbligo riportare alcune opere illustrative di “Cicciolina Make Art”, per ragioni di spazio mi soffermo sulla descrizione di alcune di esse.

HOLLYWOOD : The Heaven of Stars

Autore : “Ilona Staller Cicciolina”, anno 2016.

Descrizione del soggetto: Scena surreale con autore in primo piano

Tecnica e materiali: collage, imprint acrilico su tela arricchito con polveri brillanti e cristalli

Dimensioni: circa 160 x 100 cm

Collocazione: Sede privata

Una “Venere di Botticelli” in chiave Moderna, con Cicciolina distesa sopra una conchiglia aperta, anziché in piedi come nell’opera botticelliana : inizia così il primo impatto visivo di questa magnifica illustrazione artistica contemporanea.

Nel suo significato simbolico la “Conchiglia” ha un vuoto dentro di sé, è proprio quel vuoto accostato a una Cicciolina distesa su di sé che le dona ancor più fascino, mistero, sensibilità e soprattutto musicalità : come una conchiglia che accostata all’orecchio fa ascoltare la musica del mare, simboleggiante l’ amore, dalla Venere Cicciolina - la sua voce - è il magico incanto della sensualità e sessualità, proprio come il mare che echeggia nella conchiglia.

”Baby Love” è il brano musicale che accompagna la contemplazione visiva, in sottofondo, di questa opera illustrativa, brano cantato proprio da me (vedi Nota. 1).

Il soggetto dell’ opera, Cicciolina, trova il giardino dell’ Eden immerso nei colori vivaci della California: Hollywood è il Paradiso delle Star, la raffigurazione dell’ artista trova collocazione su una conchiglia, dell’ amore, all’ ombra di uomini dall’ aspetto anonimo in contrasto sulla valorizzazione del Paradiso dell’ Eden, una rappresentazione misteriosa nell’ aspetto degli uomini raffigurati, quasi fossero dei manichini : si perché i manichini non hanno sesso predefinito, non possono decidere cosa indossare, se li vesti con i collants saranno donne…se li vesti con giacca e cravatta saranno uomini… il loro significato nell’ opera? I manichini sono sempre alla moda, davanti le vetrine, e questo significa nell’ opera che l’amore, il desiderio, la sessualità saranno sempre di moda, come la Cicciolina accanto a loro : MITO e ICONA di ogni tempo, l’amore non ha sesso…sia che fossero uomini, sia che fossero donne, Gender e non, il desiderio di essere tali non deve venirci imposto dalla società che “ci veste” (come un manichino) o ci imporrebbe di “vestirci” a modo suo. L’umanità non deve essere immobile, non deve rifugiare i propri istinti e pulsioni nella solitudine, lontano da una società in conflitto, il Paradiso ossia l’Amore esiste in ogni angolo della Terra, basta esternarlo vivendo in libertà i propri desideri, senza farsi mordere dal veleno di una società spesso tristemente omofaba, dalla lingua biforcuta come un serpente, raffigurato in un angolo dell’opera stessa.

Cicciolina con l’invito “fate l'amore, non fate la guerra” sarà sempre la paladina della libertà sessuale scongiurando sempre i pericoli di una società fredda, nei costumi e nei modi di pensare.

Nota.1

Il peccato l’ha inventato l’invidia di chi, per paura di amare, se ne sta solo e triste. L’amore è nato da una goccia di cielo, caduta tanti anni fa tra le braccia del mare, e sopra un fiore di schiuma cominciò per l’eternità a volare...

Sono queste le parole cantate all’ inizio del brano “Baby Love” che accompagna la mia opera d’arte, descritta in questa pagina, è la canzone che dà quindi vita e comunica anche a parole, oltre che con l’immagine dell’opera illustrativa, il messaggio che è contenuto in “Hollywood” : The Heaven Of Stars.

WHITE ANGEL : The Temple of Love Autore : “Ilona Staller Cicciolina”, anno 2016. Descrizione del soggetto: Scena surreale con autore in primo piano Tecnica e materiali: Collage, imprint acrilico su tela arricchito con polveri brillanti e cristalli Dimensioni: Circa 110 x 110 cm Collocazione: Sede privata Un angelo con le ali di piume bianche distese, in piedi, mostra il corpo in tutto il suo fascino e in tutta la sua femminilità carica di erotismo : è il primo impatto visivo di questa splendida illustrazione artistica contemporanea, contrapposta a tratti puramente rinascimentali. In questa opera illustrativa, la raffigurazione dell' angelo Cicciolina è immortalato nel firmamento dell' amore : nel Tempio dell' Eros, dove la donna è Dea, ed è unica ad esserlo. In basso l'uomo, l' incognito, che desidera possedere il corpo di colei che ama, non adorerà altro che Eros, in pensieri, atti e immagini di lei nuda in pubblico : l’uomo mistifica il desiderio della carne. Ma come una tigre, selvaggia e lussuriosa, inafferrabile sarà l'accesso alla sua carne e al suo corpo nudo...e tra le sue mani tanto desiderate un violino bianco suona una magica melodia d'amore, inno alla sensualità e sessualità : è proprio “L’Inno alla Trasgressione” il brano musicale che accompagna la contemplazione visiva, in sottofondo, di questa opera illustrativa, brano cantato proprio da me (vedi Nota. 2). L'eroina erotica è simile all' eletta da Dio… è portatrice di scandalo? No, affatto : E' lo scandalo del Mondo a fare il Capolavoro sotto il Giudizio Universale di Dio, raffigurato nella volta celeste sopra di Lei. In alto, viene raffigurato il volo delle Colombe, simbolo della Pace, perché questa regni sempre nel Mondo : Cicciolina canta “fate l'amore, non fate la guerra” come un angelo della libertà sessuale, scongiurerà sempre i pericoli di una società fredda, nei costumi e nei modi di pensare, simboleggiati da busti marmorei dall’ aspetto freddo e guerriero, ai lati del Tempio dell’ Eros. Nota.2 Sola lungo la strada, vestita di mie fantasie, mi sento diversa, mi riscaldi e divento perversa…un inno alla trasgressione, è come un angelo… che corre lungo la strada, mi schizza in faccia e vola via…vola via… Sono queste le parole cantate all’ inizio del brano “Inno alla Trasgressione” che accompagna la mia opera d’arte, descritta in questa pagina, è la canzone che dà quindi vita e comunica anche a parole, oltre che con l’immagine dell’opera illustrativa, il messaggio che è contenuto in “White Angel : The Temple Of Eros”.

THE ANGEL AND THE DEVIL : The Transversal Judgement

Autore : “Ilona Staller Cicciolina”, anno 2016.

Descrizione del soggetto: Scena surreale con autore in primo piano

Tecnica e materiali: Collage, imprint acrilico su tela arricchito con polveri brillanti e cristalli

Dimensioni: Circa 110 x 145 cm

Collocazione: Sede privata

Un angelo con le ali di piume bianche distese, mentre alle sue spalle appare in tutta la sua possenza e carica erotica “L’Avvocato del Diavolo”, il portatore di Giustizia, Geniale e Imprevedibile paladino della Difesa di un Angelo puro ed innocente: Cicciolina, protetta dall’ avvocato delle star Hollywoodiane, Luca Di Carlo, le iniziali “I” e “S” trafitte nelle sue mani : un impatto visivo con chiari riferimenti “giudiziari” a difesa di un’ ICONA diventata Storia nel panorama trasgressivo ed artistico mondiale, in una splendida illustrazione artistica contemporanea, contrapposta a cenni puramente rinascimentali.

In questa opera illustrativa, la raffigurazione dell' angelo “Cicciolina” insieme al “Diavolo della Legge” pronto a scagliare l’Asso nella manica come ultimo baluardo di difesa verso una vita ricca di emozioni e suspance, ma anche di molte difese come lo sono state nel tempo per le cause internazionali con l’artista Jeff Koons.

Riappare chiaro, in questa opera, il messaggio che è lo scandalo del Mondo a fare da Capolavoro sotto un tipico “Giudizio Trasversale” con la coraggiosa difesa dell’ Avvocato del Diavolo : in essere, Luca Di Carlo.

Anche in questa opera appare il violino nelle mie mani, uno strumento musicale affascinante e romantico al tempo stesso: Cicciolina canta “fate l'amore, non fate la guerra” come un angelo della libertà sessuale, scongiurerà sempre i pericoli di una società fredda, violenta e ingiusta nei costumi e nei modi di pensare.


 

La mia vena artistica

Davanti ad un obiettivo, o davanti ad un bozzetto il mio impegno è prima di tutto, la capacità di coltivare la fantasia, far emergere le idee, inseguire i sogni cercando di fare quello che fa star bene e realizzare qualcosa di importante il cui stimolo viene prima di tutto dal cuore. Anche grazie alla natura sento forte il bisogno di vivere di creatività e cerco in continuazione stimoli attraverso nuove foto, nuove idee, nuovi progetti che mi permettono di continuare a svolgere al meglio il mio lavoro, mettendomi in discussione, cercando di crescere anche a costo di cedere e di cadere, ma quello è parte del gioco.

Per me la nudità è sinonimo di libertà, una forma pura e incondizionata che fa parte di noi, ogni giorno. Il nudo è un modo di comunicare senza barriere, abbassando le difese che nei vestiti possono raffigurare le nostre chiusure o protezioni per tutelarci dall’essere vulnerabili.

L’intento è di comporre immagini artistiche in continua evoluzione in quanto non amo ripetere sempre le solite scene e cerco di allontanare la routine  da me ritenuta  l’antitesi del mio modo di essere. Nel mio lavoro si osserva un cambiamento, probabilmente  rispecchia anche le fasi della mia vita, dai colori alle scenografie nulla deve essere ripetitivo.

Se si pensa ai bambini, al loro fare innato, libero da condizionamenti e se si riesce a rivivere questa dimensione anche in età adulta, si ha la possibilità di essere creativi senza restrizioni.
Ricordarsi di essere bambini non è un segno di debolezza ma di libertà.

Concludo con una affermazione:

Tutto quello che puoi fare, che vuoi fare o che sogni di fare, inizialo: il coraggio porta con sé genio, potere e magia. Inizialo ora, subito.

Cifr. Johan Wolfgang Von Goethe